martedì, 21 novembre 2017 | Abbonati ai nostri feed RSS

BurracoFree.com

Il portale sul mondo del Burraco Online

1517-468x60-banner

BURRACO NEWS: 

01
Set

Burraco , amore a prima vista

1343-Ricevi-5€-200x200_yellow

Era il natale del 2008 e mi trovavo a casa della mia ragazza dell’epoca per festeggiare con la sua famiglia.
Le feste natalizie, per le famiglie rappresentano l’occasione per trascorrere del piacevole tempo insieme ai propri cari. In molte case, una volta finito di mangiare e scartare i regali, per rendere la serata ancora più piacevole si gioca a carte.
In quella famiglia, quella della mia fidanzata, i giochi di carte durante le feste erano considerati un rito quasi al pari del natale.
La nonna ottuagenaria, tutta d’un pezzo con una tempra d’acciaio, era il vero campione di casa e aspettava con trepidazione il momento della “partita”. Io sono un buon giocatore, possiamo dire che non ho mai sfigurato, soprattutto a Ramino, Scopone Scientifico e Poker ancora prima che il Texas hold’em diventasse così inflazionato. Quindi quando dopo il cenone mi invitarono a giocare a carte e io certo delle mie doti accennai scherzosamente: “Siete pronte a perdere?”. Ho usato il femminile perché a parte me, si trattava di un tavolo di sole donne. Dopo qualche mano vinta a Ramino, nella quale avevo dimostrato la mia esperienza, mi venne chiesto se conoscevo il Burraco. Io risposi che ne avevo sentito parlare ma non ne conoscevo le regole. Dopo una veloce introduzione la partita iniziava. Le coppie erano così formate io e la zia, contro la mia ragazza e sua nonna. Pensavo ironicamente: “Non posso perdere… devo tenere alta la nomea del maschio giocatore”, e poi c’era il fatto che ero stato presentato come un buon giocatore di carte, non volevo deludere le aspettative. All’inizio non andò bene. Le tre donne erano esperte di Burraco e giocavano molto velocemente, tanto che il più delle volte ero io a rallentare la mano. Nonostante questo non mi scoraggiai e continuai cercando di carpire tutti i trucchi che potevo. Era una cosa strana da spiegare ma via via che il gioco procedeva e padroneggiavo le regole e le strategie, la partita si faceva sempre più avvincente e le combinazioni di carte si formavano quasi autonomamente.
Da adulto avevo provato ad imparare altri giochi: Briscola o Tresette, ma non mi avevano appassionato. Con il Burraco invece era stato un colpo di fulmine. Più ci giocavo e più me ne veniva voglia. Era divertente ed immediato e mi piaceva. Certo il mio innamoramento per il Burraco, non bastò per vincere e alla fine mi alzai dal tavolo pesantemente sconfitto.
Ma stranamente ero contento, non di aver perso, ma di aver imparato quel gioco così appassionante.
Da allora tutte le volte che posso ci gioco. E quando non riesco ad organizzare una partita live con gli amici, gioco con molto divertimento online, dove posso cimentarmi con persone di tutto il mondo.
Chissà se mi ricapitasse oggi di risedermi a quel tavolo come andrebbe la partita.

1848-468x60-euro-it

*