giovedì, 14 dicembre 2017 | Abbonati ai nostri feed RSS

BurracoFree.com

Il portale sul mondo del Burraco Online

1517-468x60-banner

BURRACO NEWS: 

26
Ago

Lezione 19 di Burraco

1343-Ricevi-5€-200x200_yellow

Il fatto che non bisogna mai competere col socio è alquanto risaputo. Non bisogna competere tra compagni, ma deve andare a pozzetto chi ha meno carte (1-2-3) e non chi ne ha di più.

Inoltre, non bisogna mai fornire scarti freschi all’avversario: dargli sempre la sua ultima carta. Potrebbe aver costruito un nuovo gioco proprio con una carta pescata di egual valore che accoppiata ad un jolly lo porta a pozzetto.

Se invece a terra ci sono più carte e l’avversario ha una sola carta in mano, allora si può cambiare scarto, magari con una carta che può essere utile al nostro socio.

Combinazioni possibili

Si aprono giochi di 3 carte:
– per prendere il pozzetto;
– per chiudere;
– per favorire l’appoggio di jolly o pinelle al nostro socio;
– se sono “apici” (3-4 – K – A) che non servono a completare un nostro burraco;
– di carte utili all’avversario (gli si congela il gioco);
– per una vantaggio di tempo;

Se invece di 3 carte parliamo di combinazioni di 4 o 5 carte dello stesso rango, è un errore aprire questi giochi sperando di trovare i complementi nelle mani del nostro socio.

Controgioco attivo e passivo

Attivo

Aprire lo stesso gioco dell’avversario con le carte a lui mancanti.
Lui apre 7-8-9 di fiori.
Noi apriamo 4-5-6 di fiori
E’ vero che si blocca il seme ma si dà la possibilità al socio di aggiungere al nostro gioco carte pericolose da scartare all’avversario.

Passivo

Si ripete la stessa apertura dell’avversario.
Diamo la possibilità al socio di legare carte al nostro gioco.

1848-468x60-euro-it

*