mercoledì, 13 dicembre 2017 | Abbonati ai nostri feed RSS

BurracoFree.com

Il portale sul mondo del Burraco Online

1517-468x60-banner

BURRACO NEWS: 

13
Gen

Il controgioco a burraco: attivo e passivo

1343-Ricevi-5€-200x200_yellow

Continuiamo la nostra carrellata di trucchi e strategie vincenti per appassionati di Burraco.

 

Oggi parliamo di un’interessante strategia, il controgioco.

 

Il controgioco è una strategia che ha l’obbiettivo di farci giocare in contrasto

con l’avversario, portandoci ad usare le sue stesse carte.

 

Mantenendo questo atteggiamento nel gioco raggiungeremo due obiettivi importanti.

In primo luogo limiteremo le possibilità di allungo e accoppiamento degli avversari,

e in seconda battuta faciliteremo il compito del nostro partner nel fare lo scarto.

 

Infatti se dovesse capitare che il nostro partner si trovasse per le mani

sequenze o combinazioni simili a quelle dell’avversario, non rischierebbe di dover

scartate carte che potrebbero risultare utili agli avversari.

 

Andiamo a spiegare le differenze del controgioco : attivo e passivo.

 

Il controgioco attivo ci porta ad utilizzare nel nostro gioco le carte che all’avversario mancano

per il completamento di ciò che ha iniziato a calare.

Un esempio può essere questo: il nostro avversario cala 5,6,7,8 di cuori , e noi che decidiamo di attuare  il controgioco attivo caliamo 3,4,5 sempre dello stesso seme.

 

Il controgioco passivo consiste invece nel calare le stesse carte calate dall’avversario.

Ad esempio se l’avversario cala un 3,4,5 di fiori voi calerete un 3,4,5 dello stesso seme.

Nel caso che vi mancasse una carta potrete usare in sostituzione una pinella.

 

Facile, no?

1848-468x60-euro-it

Comments are closed.