giovedì, 14 dicembre 2017 | Abbonati ai nostri feed RSS

BurracoFree.com

Il portale sul mondo del Burraco Online

1517-468x60-banner

BURRACO NEWS: 

06
Set

Burraco: le donne sono più brave?

1343-Ricevi-5€-200x200_yellow

Quali sono gli ingredienti principali per giocare a Burraco?
Come ho detto nel post del 31 agosto per giocare serve: abilità, fortuna, psicologia, memoria.
Ognuno di questi ingredienti è fondamentale e necessario ad ogni bravo giocatore di Burraco.

L’abilità la si può sviluppare con la pratica grazie a centinaia di partite entusiasmanti. Alla lunga la vostra esperienza vi permetterà anche di prevedere la mosse dell’avversario.

La fortuna non si può sicuramente controllare, anche se tanti giocatori sono convinti del contrario.
Basta entrare in un casinò ed osservare un qualsiasi giocatore in sala: ognuno ha i suoi riti scaramantici per attirare la fortuna a sé. L’unica cosa che si può dire della fortuna è che quando non vi bacia, non c’è molto da fare, bisogna aspettare che il momento passi e limitare i danni.

La psicologia nel Burraco, come in altri giochi di carte, è molto importante perchè se capiamo come ragiona il nostro avversario possiamo, con un gioco sapiente, mandarlo in tilt spingendolo a commettere errori che ci consegneranno la vittoria.

La memoria è forse indispensabile per un buon giocatore di Burraco. Infatti come avviene per un viaggio, se non ricordiamo da dove veniamo non sapremo bene nemmeno dove andare.
Così è anche per le carte, se non ricordiamo le carte che sono uscite o le carte che ha in mano il nostro avversario, sarà difficile per noi fare gli scarti ed andare efficacemente a pozzetto.
La memoria sicuramente si può allenare, ed è stato dimostrato da studiosi che essa funziona per il settanta percento ad immagini. Ma sulla memoria sono stati fatte altre interessanti scoperte.
Secondo uno studio della prestigiosa università di Cambridge è risultato che le donne ricordano più e meglio degli uomini, a qualsiasi età. I test dei ricercatori prevedevano la memorizzazione della posizione di alcune figure geometriche all’interno di alcuni quadrati bianchi. Risultato? Le donne riuscivano a gestire meglio le proprie capacità di immagazzinare i dati. Ma perché questo? Al momento la ragione è ancora da accertare, ma i ricercatori hanno ipotizzato che le cause si potrebbero attribuire ad un fattore ormonale ed a differenti funzionalità neurologiche.
Le carte francesi possono essere considerate, proprio per la loro conformazione come delle figure geometriche, ed allora ecco che l’esperimento dei ricercatori trova il suo fondamento anche nel gioco del Burraco.
Per divertirvi potete fare un piccolo esperimento a casa con vostra moglie, con la vostra fidanzata o con la partner che divide con voi il tavolo di Burraco.
Provate a girare una sequenza di carte e chiedetele di memorizzarla.
Poi chiedete a lei di girare una sequenza di carte e provate a memorizzarla voi.
Chi dei due ne ha memorizzate di più?
Se vi allenerete in maniera costante, questa capacità di memorizzazione visiva, potrà esservi utilissima nel Burraco, sia esso live oppure online.

1848-468x60-euro-it

*